Menu
Berlino Arte di strada: un museo a cielo aperto
Entra nel mondo AVDM
Daniela KaDeWe, Berlino

Ispirazioni, esperienze di gusto e di bellezza nelle più interessanti città del mondo.

Potrai scoprire in anteprima i nostri servizi esclusivi di concierge.

Prenota il tuo appuntamento

Scarica l’app e seleziona il concierge che ti accompagnerà durante la tua visita in store occupandosi di rendere unica questa esperienza.

Berlino Arte di strada: un museo a cielo aperto

Questi splendidi murales definiscono sia il paesaggio locale, sia lo spirito libero della città per l’avant-garde.

Dopo il crollo del muro, migliaia di creativi provenienti da tutta Europa e non si sono riversati a Berlino, attirati dalla sua cultura libera e dai grandi spazi. Anche se la città potrebbe risultare un po‘ più raffinata di quanto non fosse in passato, si respira ancora un’atmosfera boema. La comunità artistica berlinese non ha mai paura di osare e non perde occasione di dimostrare la propria audacia. Sebbene ci siano centinaia di gallerie in giro per la città, molti sostengono che la più impressionante collezione d’arte permanente dell’Hauptstadt si trovi sulle pareti dei suoi edifici. Elenchiamo alcune delle opere di street art più particolari che non vanno assolutamente perse.

JR

Se ti senti osservato, prova ad alzare lo sguardo e potresti trovare un uomo sbigottito che ti fissa in disapprovazione. Intitolato “Wrinkles in the City” (Rughe in Città), questa serie di 15 murales dell’artista francese JR raffigura anziani berlinesi in bianco e nero.

Un post condiviso da Giulia (@giulia_giugia) in data:

Victor Ash

Tutt’ora uno dei più grandi esempi di stencil art in tutto il mondo, nei pressi di Skalitzer Straße ci si imbatte nell’enorme astronauta dell’artista francese Victor Ash. Il lavoro risale al 2003 e rappresenta una delle immagini più iconiche di Kreuzberg.

Un post condiviso da Eugene Chukhriy (@e.chu) in data:

CASE (conosciuto anche come CASE Maclaim)

Situato sulla Flughafenstraße, non lontano dal noto KitKatClub, „Unter der Hand“, raffigurante due mani sovrapposte di uomini di razze diverse, è uno dei murales più impressionanti della città. Le dimensioni importanti ed il trattamento iperrealistico di questo capolavoro dell’artista di strada francofortese hanno trasformato quest’opera in un’icona urbana.

Un post condiviso da case_maclaim (@case_maclaim) in data:

BLU

BLU, artista bolognese, è meglio conosciuto per le sue inquietanti opere cartoonish, che spesso colorano le pareti degli edifici. Il suo lavoro più famoso, che lo ha reso una leggenda italiana dei murales, è stato dipinto nel 2014, in segno di protesta simbolica contro la gentrificazione. A Kreuzberg si può ancora ammirare il suo iconico „Pink Man“, un’immagine macabra composta da migliaia di minuscole figure umane.

Un post condiviso da Chris ¯\_(ツ)_/¯ (@fuzzy_vision) in data:

MTO

Se dovessi imbatterti in un’immagine fotorealistica dell’espressione maniacale di Jack Nicholson in The Shining o Jimi Hendrix al suo apice, devi ringraziare MTO. L’ambizioso artista ha diffuso il suo marchio in tutto il mondo, ma è a Berlino che ha lasciato uno dei suoi lavori più intriganti.

Un post condiviso da HYPEVERSITY (@hypeversity) in data:

Scarica l'app Aux Villes du Monde su