Menu
Copenhagen Tee-break a Copenhagen
Entra nel mondo AVDM
Michael Illum, Copenaghen

Ispirazioni, esperienze di gusto e di bellezza nelle più interessanti città del mondo.

Potrai scoprire in anteprima i nostri servizi esclusivi di concierge.

Prenota il tuo appuntamento

Scarica l’app e seleziona il concierge che ti accompagnerà durante la tua visita in store occupandosi di rendere unica questa esperienza.

Copenhagen Tee-break a Copenhagen

Dove giocare a golf

Se avete deciso di giocare a golf durante il vostro soggiorno a Copenhagen, avete fatto un’ottima scelta.

La Danimarca non viene considerata un tempio del golf, ma la sua reputazione è in ascesa da quando diversi golfisti Danesi hanno fatto scalpore nel circuito internazionale. Questo sport sta diventando ogni anno più popolare, ed esistono numerosi progetti per realizzare nuovi entusiasmanti campi, ampliando la grande varietà di quelli già in funzione. Grazie ai fantastici paesaggi, i campi da golf della zona di Copenhagen sono veramente unici.

Royal Golf Club

Il Royal Golf Club è il campo più vicino al centro città, ed è relativamente recente. La celebre famiglia Sundberg ha fondato il club nel 2010. I golfisti si preparano alla sfida sul magnifico campo da 18 buche progettato dall’architetto Ron Kirby. Esso si trova in una bellissima palude, e pertanto dispone di un gran numero di piccoli laghetti e di molti ostacoli di sabbia. A essere onesti, si tratta di un campo molto impegnativo – ciò significa che si possono avere grandi soddisfazioni riuscendo a completarlo in “una di quelle fantastiche giornate”, e pesanti frustrazioni in caso contrario. A ogni modo il paesaggio è unico e il club ottimamente mantenuto. Inoltre, la vicinanza alla città lo rende molto popolare.È la scelta ideale se soggiornate in città e volete solo giocare per un paio d’ore.

Furesø Golfklub

Il Furesø Golfklub si trova nella bellissima Birkerød, a soli 40 km dalla città, nel selvaggio nord. Questo campo era stato progettato su scala ridotta, ed è stato poi esteso ogni anno, fino a giungere alla versione completa del 1989, un campo di dimensioni standard da 18 buche. Attualmente, dopo una ristrutturazione portata a termine da Tom Mackenzie, Furesø si presenta come un parco pienamente attrezzato con un totale di 27 buche, ed è divenuto uno dei club più prestigiosi di tutta la Scandinavia. Persino la club house sembra uscire direttamente da un libro di favole scandinave.

Furesø è tuttavia un club rigorosamente riservato ai soci, la cui appartenenza è limitata ai residenti della zona. E la lista d’attesa si allunga sempre più, essendo divenuto un vero privilegio poter giocare qui una partita.

Ledreborg Palace Golf Club

Il fantastico terreno può pure appartenere a una reale dinastia, la famiglia Holstein-Ledreborg, ma il reale fondatore di questo campo è Nick Faldo, probabilmente il miglior giocatore di tutti i tempi. Faldo ha convertito parti della proprietà della famiglia in uno dei campi da golf regolamentari più naturali della Scandinavia. Infatti, sebbene la maggior parte del terreno sia rimasta intatta, si tratta comunque di un campo a 18 buche di altissima qualità, con tutte le comodità che un giocatore possa desiderare. Per Nick Faldo questo è stato realmente un lavoro fatto col cuore. E il tocco di sincera devozione di uno degli autentici campioni del gioco vale assolutamente il viaggio di 45 minuti dal centro di Copenhagen. E’ inoltre possibile combinare la partita con una visita alla meravigliosa e ottimamente mantenuta Ledreborg Mansion, che ospita una bella collezione di dipinti e arredamenti barocchi, ed è sede di una serie di eccellenti concerti durante tutto l’anno.

The Scandinavian Golf Club

Tre milionari del software hanno deciso di realizzare il campo perfetto per il loro sport preferito. E… ce l’hanno fatta! The Scandinavian Golf Club è divenuto il miglior impianto da golf del Nord Europa, senza alcun dubbio. Non c’è da stupirsi, partendo dalla magnifica club house, che ricorda una cattedrale venuta dal futuro, fino ad arrivare al bellissimo e delizioso complesso a 36 buche che si estende su 200 ettari, progettato da Robert Trent Jones II. E’ il sogno materializzato del golfista.

L’“Old Course” è sempre il preferito in assoluto, essendo impegnativo e ricco di meravigliosi angoli di rilassante serenità e raffinata bellezza. Se avete modo di fare una partita in un solo campo mentre vi trovate in Europa (settentrionale), fate in modo che il campo sia questo.

Il bazar scandinavo Mentre passeggiate lungo la via pedonale più lunga d'Europa, la Strøget, fate un passo da ILLUM, dal 1891 il primo e ineguagliabile centro commerciale della città. La scalinata è un'opera d'arte, e vi è un vastissimo assortimento di creazioni di designer scandinavi.
Un rooftop sullo Strøget Raggiunto il tetto dell'ILLUM potrete godervi la vista, scegliendo nel frattempo tra numerose opzioni per mangiare: da una ricca colazione al mattino a un bicchiere di vino, dalla bistecca all'aragosta, dalla pizza italiana alla pastasciutta servita a Eataly, non dimenticando diversi aperitivi e altro ancora.
Scarica l'app Aux Villes du Monde su